• BV Tech S.p.A.
    • en
    • it

News

alt="encomi per l'asa Spazio, Difesa e Sicurezza dello Stato del Gruppo BV TECH"

ENCOMI AGLI INGEGNERI BV TECH DALLO STATO MAGGIORE DELLA DIFESA

L’apprezzamento per BV TECH da parte delle diverse realtà presso le quali operano i consulenti del Gruppo è elevato e tangibile. Spicca tra le manifestazioni di stima il plauso dello Stato Maggiore della Difesa. Il Brig. Gen. Salvatore Vergari ha personalmente sottoscritto due encomi molto significativi sull’attività di due ingegneri del Gruppo attivi presso il Centro Stipendiale Interforze. Marco Grimaldi e Domenico Blasio sono destinatari di un riconoscimento importante, che sottolinea non solo le loro competenze professionali ma anche le loro qualità morali e di carattere.

Grimaldi è ingegnere in telecomunicazioni. Di lui si evidenzia il senso di responsabilità e l’affidabilità, nonché l’efficienza nel delicato ruolo svolto nell’ambito della Banca Dati in occasione dell’avvio del processo di digitalizzazione del complesso sistema stipendiale delle Forze Armate.

Dell’ingegner Blasio viene sottolineata la capacità di affrontare con successo le problematiche quotidiane suggerendo soluzioni adeguate alle specifiche esigenze e introducendo innovazioni tecnologiche con particolare accortezza e perspicacia.

BV TECH, come rende noto Saverio Friuli, responsabile dell’Area Strategica d’Affari Spazio, Difesa e Sicurezza dello Stato, è orgogliosa dell’apprezzamento riservato ai suoi due ingegneri. Una ammirazione che si riflette in modo positivo su tutto il Gruppo rafforzandone la coesione e migliorandone l’immagine.

Read more
alt="rumobil interreg project"

Progetto RUMOBIL per la smart mobility: il contributo di TBRIDGE al CSEE’18 di Budapest

Dalla smart city alla smart land: le nuove tecnologie superano i confini urbani per coinvolgere le aree circostanti. Il progetto RUMOBIL, finanziato dall’Unione europea, risponde alla sfida di una mobilità smart anche nelle aree periferiche, attraverso la collaborazione internazionale tra istituzioni e aziende di trasporto pubblico. Il progetto propone alle Regioni dell’Europa Centrale approcci innovativi per il trasporto pubblico: strategie basate sull’analisi delle best practices, sulle competenze e sulle idee dei partner del progetto e degli stakeholder coinvolti, e sull’esperienza degli utenti. Sono stati elaborati documenti di lavoro incentrati sui diversi aspetti delle politiche di trasporto pubblico, e in grado di anticipare l’evolversi della domanda nei prossimi anni. TBridge, società del Gruppo BV TECH e partner del progetto, ha prodotto un rapporto sulle applicazioni IoT nel campo della smart mobility che rappresenta un importante punto di riferimento: il documento offre un inquadramento generale dello stato dell’arte, focalizzandosi sui diversi ambiti della smart city e della smart land. Il paper è stato accettato per la pubblicazione negli atti del “3rd World Congress on Civil, Structural, and Environmental Engineering (CSEE’18)” e sarà presentato il prossimo 10 aprile dagli esperti di TBridge nel corso della “3rd International Conference on Traffic Engineering (ICTE’18)” che si svolgerà a Budapest (https://teconference.com/).
I principali step del progetto sono le azioni pilota, l’elaborazione di una strategia RUMOBIL e le decisioni politiche per attuarla nelle otto Regioni partner, attraverso un miglioramento dei loro piani di mobilità. Le azioni pilota consentono di testare una serie di applicazioni innovative durante un periodo di 12-18 mesi, grazie alle quali le aree periferiche, generalmente penalizzate da un’offerta di servizi limitata, possono essere meglio collegate ai principali nodi di trasporto.

PROGETTO RUMOBIL

  • Mobilità rurale nelle Regioni Europee caratterizzate da cambiamenti demografici
  • Programma: Interreg
  • Sito Progetto: http://www.interreg-central.eu/Content.Node/rumobil.html
  • Partner Coordinatore: Ministero Sviluppo Regionale e Trasporto Saxony-Anhalt
  • Ruolo di TBRIDGE: Coordinamento tecnico nell’elaborazione della strategia RUMOBIL e sua implementazione nelle aree pilota.

PARTNER DEL PROGETTO

  • Ministry for Regional Development and Transport of Saxony-Anhalt (DE) (Lead Partner)
  • Mazowieckie Voivodeship (PL)
  • HŽ Passenger Transport Limited Liability Company (HR)
  • Vysočina Region (CZ)
  • JIKORD s.r.o. (CZ)
  • The Institute of Technology and Business in České Budějovice (CZ)
  • T Bridge S.p.A (IT)
  • Agency for mobility and local public transport Modena S.p.A. (IT)
  • University of Žilina (SK)
  • Žilina self–governing region (SK)
  • Self-government of Szabolcs-Szatmár-Bereg County (HU)
  • Municipality of Nagykálló (HU)

DURATA DEL PROGETTO
Il Progetto è iniziato in data 01.06.2016 e terminerà il 31.05.2019.

Read more
alt="immagine del progetto elviten"

ELVITEN, il progetto H2020 per la mobilità elettrica. TBRIDGE protagonista

Il progetto ELVITEN (Electrified L-category Vehicles Integrated into Transport and Electricity Networks) riconosce il futuro della mobilità urbana nella diffusione dei veicoli elettrici (EL-V): finanziato dal programma europeo Horizon 2020 per la Ricerca e l’Innovazione, si pone l’obiettivo di dimostrare come i veicoli elettrici leggeri (EL-V) possono essere integrati con successo nelle aree urbane, aumentandone l’attrattività per gli utenti che ne sperimenteranno i vantaggi. Sei le città europee coinvolte nella fase di dimostrazione (Bari, Berlino, Genova, Malaga, Roma, Trikala), ciascuna con una caratteristica flotta di EL-V e specifiche infrastrutture, problemi di mobilità, e politiche. TBridge, società del Gruppo BV TECH, è partner del progetto, insieme ad altri 21 partecipanti di diversi Paesi europei.

Avviato nel 2017, ELVITEN affronta le criticità e gli ostacoli che si interpongono alla piena adozione dei veicoli elettrici per gli spostamenti in area urbana di viaggiatori, occasionali e pendolari, e di operatori dei servizi di consegna. Il progetto sperimenta soluzioni in grado di incentivare l’impiego di veicoli elettrici, sia di proprietà che in condivisione.

Obiettivi:

  • dimostrare i vantaggi dell’utilizzo di veicoli elettrici nelle sei città europee;
  • integrare le stazioni di ricarica esistenti in un’ampia e aperta piattaforma per gli utenti;
  • incentivare l’utilizzo dei veicoli elettrici leggeri per spostamenti urbani occasionali e sistematici attraverso strumenti di facile accesso;
  • analizzare i viaggi e i dati degli utilizzatori al fine di rendere disponibili raccomandazioni per le autorità pubbliche di altre città europee.

TBridge è impegnata sul progetto con un ruolo di rilievo, quale coordinatore e responsabile dello sviluppo delle attività per dotare le sperimentazioni di una Piattaforma che permetta la comunicazione tra le soluzioni e l’accesso agli utilizzatori in una logica integrata. Gli utenti delle sei città sede delle dimostrazioni potranno, attraverso la piattaforma, usufruire dei servizi ELVITEN tramite applicazioni per dispositivi mobili e fisse per la prenotazione dei punti di ricarica, la gestione del rooming dell’energia elettrica, la prenotazione dei servizi di sharing, l’utilizzo dei veicoli elettrici forniti appositamente per il progetto.

TBridge nel corso del progetto sviluppa una APP per gestire i comportamenti virtuosi degli utilizzatori, registrare i servizi e un sistema di ricompensa degli utenti tramite un “Sistema Incentivi” studiato appositamente per il progetto, che in prospettiva potrà essere aperto e integrare altri servizi in una logica premiante per i cittadini delle Smart Cities.

TBridge, inoltre, contribuirà alla definizione della metodologia e all’implementazione della sperimentazione pilota nella città di Genova.

Il progetto prevede un’analisi costi-benefici degli interventi necessari alla piena adozione delle soluzioni sperimentate, suggerendo modelli di business sostenibili per la condivisione, il noleggio, la sosta e la ricarica di EL-Vs e la diffusione dei sistemi ICT a supporto.

Informazioni dettagliate su ELVITEN sono disponibili sul sito ufficiale https://www.elviten-project.eu/en/.

Nome del progetto: Electrified L-category Vehicles Integrated into Transport and Electricity Networks

  • Data di inizio: 1 Novembre 2017
  • Durata del progetto: 36 mesi
  • Costo complessivo: EUR 9.5 milioni
  • Contributo UE: EUR 7.8 milioni
  • Partner: 21
  • Coordinatore del progetto: Angelos Amditis (ICCS)

 

Read more
alt="I progettti per la ricerca e sviluppo di BV TECH"

BV TECH punta sulla Ricerca. I Progetti

Il settore Ricerca & Sviluppo è considerato da BV TECH un fattore competitivo fondamentale. Il Gruppo collabora per questa attività con Università e Centri di Ricerca prestigiosi: è membro del Consorzio Milano Ricerche (http://www.milanoricerche.it/members/), è soggetto fondatore e membro del Polo di Innovazione per le Tecnologie della Salute (http://www.biotecnomed.it/profilo/) e dell’Interdisciplinary Consortium for Improving Critical Infrastructure Cybersecurity (IC)3 (https://ic3-2017.mit.edu/about-us/members) presso la Sloan School of Management del MIT.

BV TECH investe in media ogni anno oltre il 5% dei ricavi in attività di ricerca industriale, sviluppo sperimentale e acquisto di tecnologie innovative. Partecipa inoltre a programmi regionali, nazionali e comunitari per lo studio e lo sviluppo di piattaforme tecnologiche innovative nelle aree di eHealth, Security, Smart Cities and Government, Transport and Logistics.

Tra i numerosi ed importanti progetti in corso, citiamo quelli avviati più di recente:

  • ELVITEN (Electrified L- category Vehicles Integrated into Transport and Electricity Networks), avviato nel 2017, di cui è partner TBridge, per lo studio delle barriere che si interpongono all’adozione dei veicoli elettrici (EL-Vs) per gli spostamenti in area urbana e la sperimentazione di soluzioni in grado di incentivarne l’impiego;
  • ADIUVANT (ADvanced Ict cloUd based and Virtualized plAtform for INTegrated and personalized medicine), avviato quest’anno e coordinato da BV TECH, per l’ideazione e sperimentazione di una piattaforma tecnologica di servizi per la gestione delle cronicità con specifico riferimento alle patologie croniche a forte impatto sociale: cardiovascolari, neurologiche e pneumologiche;
  • MATE (Multifunction Assistant for liTtle kids and the Elderly), che ha come partner Progesi e come obiettivo la creazione di un cinturino multiuso intelligente, programmabile a distanza, a supporto delle necessità della vita quotidiana delle fasce deboli della popolazione (anziani, bambini, persone ammalate);
  • NET4HEALTH (NETwork FOR HEALTH management), avviato nel 2017, coordinato da TBridge, per la realizzazione di una piattaforma informatica di supporto per i pazienti affetti da cronicità tipiche dell’anziano (scompenso cardiaco) e del malato oncologico: il progetto mira a velocizzare e incrementare l’efficacia dei trattamenti terapeutici eseguiti nella fase di deospedalizzazione, agendo con tecnologie digitali sulla ottimizzazione dei flussi di lavoro e sulla armonizzazione delle attività che coinvolgono le strutture sanitarie e socio assistenziali disperse sul territorio.
Read more
alt="il convegno con il Presidente del gruppo BV TECH, Raffaele Boccardo, sulla cybersecurity presso l'associazione Ca' Foscari Alumni"

Cyber Security: Last Call. Il video del convegno

E’ disponibile, e quindi pubblichiamo, il video del convegno Cyber Security: Last Call, tenutosi a Mestre il 25 gennaio scorso e organizzato da BV TECH in collaborazione con l’Associazione Ca’ Foscari Alumni. E’ possibile seguire gli interventi di tutti i relatori, tra cui quello del Rettore dell’Università Ca’ Foscari, Michele Bugliesi, e del Presidente e Ceo di BV TECH, Raffaele Boccardo, promotore dell’evento.

Il tema è di grande attualità: il Rettore Bugliesi ha parlato di necessaria partnership tra Università e Imprese sul fronte della sicurezza dei dati, mentre l’Ing. Boccardo ha messo in luce il complesso rapporto tra “un dominio digitale così fantasticamente aperto” e la sua vulnerabilità con i rischi che essa comporta per ciascuno di noi, per il sistema economico, per la stessa sicurezza nazionale. Un convegno che segna una tappa importante per la conoscenza e la consapevolezza a tutti i livelli rispetto al tema della Cyber Security.

 

 

Read more
alt="ITASEC18 BV TECH partner della conferenza"

ITASEC18: BV TECH PARTNER DELLA CONFERENZA

BV TECH è partner della Conferenza Italiana sulla Cyber Security ITASEC18, che si sta svolgendo in questi giorni a Milano nella sede del Politecnico. L’evento promuove la collaborazione tra ricercatori e professionisti del mondo accademico, industriale e istituzionale nel campo sempre più strategico e cruciale della sicurezza informatica. Dopo il convegno Cyber Security: Last Call svoltosi lo scorso 25 gennaio a Mestre, voluto da BV TECH in collaborazione con Ca’ Foscari Alumni, che ha visto la partecipazione in qualità di relatore del Presidente del Gruppo, Raffaele Boccardo, accanto al Rettore di Ca’ Foscari Michele Bugliesi, ai professori Stefano Zanero del Politecnico di Milano e Riccardo Focardi dell’Università Ca’ Foscari e all’avvocato Stefano Mele, esperto di Diritto delle Tecnologie, Privacy, Sicurezza ed Intelligence, ora BV TECH è co-sponsor di questa importante iniziativa internazionale. Tra i relatori spiccano ancora Stefano Zanero e Riccardo Focardi. Nell’ambito della Cyber Security BV TECH è tra i soci fondatori dell’Interdisciplinary Consortium for Improving Critical Infrastructure Cybersecurity istituito dal Massachusetts Institute of Technology – MIT Sloan School of Management. Prosegue l’impegno di BV TECH per promuovere lo sviluppo di una cultura diffusa della Cyber Security, della capacità di produrre tecnologia made in Italy, di un livello di formazione avanzata teorica e sperimentale (learn by doing), di un dialogo aperto e paritario tra esponenti delle istituzioni con il settore privato e l’accademia.

Read more
alt="il Convegno con il Presidente del Gruppo BV TECH, Raffaele Boccardo, sulla cybersecurity per l'associazione Ca' Foscari Alumni"

CYBER SECURITY: LAST CALL

Il tema è al centro del dibattito non solo tecnologico ma anche economico e politico. La protezione dei sistemi informatici è essenziale per la sicurezza delle Imprese, delle Istituzioni, dei Governi. Ma anche per la sicurezza dei nostri dati personali. Siamo vulnerabili. E siamo già in ritardo: lo dimostrano gli attacchi più volte messi a segno: è L’ULTIMA CHIAMATA. È urgente intervenire. Serve consapevolezza del rischio. Serve capire l’urgenza di difendere la nostra società e la nostra vita quotidiana.

DOVE: Auditorium Edificio Alfa – Campus Scientifico, Via Torino 155, Mestre (VE)
QUANDO: 25 gennaio 2018

PROGRAMMA

9.45 | Welcome Coffee

10.00 | Avvio lavori Michele Bugliesi (Rettore, Università Ca’ Foscari)

10.30 | Raffaele Boccardo (Presidente e Amm. Delegato BV TECH)
Cyber Security – Scenario nazionale e internazionale: quale strategia per il Sistema Paese

11.00 | Stefano Zanero (Professore Associato, Politecnico di Milano)
IoT e Industria 4.0,  Evoluzione delle minacce e adeguamento delle difese

11.30 | Coffe Break

12.00 | Stefano Mele (Avvocato, Studio Carnelutti)
Il quadro normativo – Direttiva NIS, GDPR e Framework nazionale

12.30 | Riccardo Focardi (Professore ordinario, Ca’ Foscari di Venezia)
Cyber Security – Formazione e nuovi profilli professionali

SESSIONE Q&A – Tavola rotonda

Modera Daniele Lepido (Bloomberg)

 

Read more
alt="Il presidente del gruppo BV TECH Raffaele Boccardo al meeting annuale dell'azienda"

A GROSSETO IL MEETING BV TECH

BV TECH ha scelto la Principina di Grosseto, nel cuore della Maremma, per l’annual Meeting 2017.

La due giorni di confronto su obiettivi e strategie della famiglia BV TECH ha visto la partecipazione del management e dei collaboratori nelle giornate del 15 e 16 dicembre scorso. L’evento è stato progettato prevedendo la presentazione dei risultati, dei progetti, degli indirizzi e delle linee guida.

Il Presidente Raffaele Boccardo nel corso dei lavori ha dato ampio spazio alla libera discussione e agli interventi soprattutto di giovani collaboratori, favorendo la comunicazione e rafforzando il sentimento di appartenenza ad una organizzazione ambiziosa ma partecipata.

Spazio alla convivialità nella serata di venerdì 15 dicembre, anche in vista delle festività, per dare una marcia in più ai momenti di lavoro comune. Collaboratori e responsabili aziendali che, per motivi anche geografici raramente hanno l’occasione di incontrarsi, hanno festeggiato e poi lavorato fianco a fianco.

Ad aprire e chiudere la due giorni sono state le dichiarazioni del Presidente Boccardo, sempre in dialogo con la platea. Focus sulla necessità di consolidare il primato qualitativo dell’offerta BV TECH ma con finalità alte, nell’ottica di dare un contributo alla crescita dell’umanità. L’ispirazione è venuta dalle parole dell’Ad di Apple Tim Cook pronunciate in un video che Boccardo ha voluto proiettare in sala.

Nuove e più frequenti occasioni di confronto saranno organizzate nel corso del 2018, su temi specifici e con il coinvolgimento di tutte le componenti aziendali.

Read more
alt="Il Gruppo BV TECH acquisisce MAGICOM Ingegneria"

Il portafoglio BV TECH si amplia con Magicom

L’Area Strategica di Affari Difesa, Spazio e Sicurezza dello Stato di BV TECH ha avviato da oltre un anno una profonda ristrutturazione del proprio modello di business. Tra gli obiettivi strategici vi è la costruzione di un ampio ed efficace “portafoglio prodotti e servizi” da offrire ai propri clienti istituzionali.

Si inquadra in quest’ottica l’acquisizione, avvenuta a metà 2017, della Magicom Ingegneria, società che opera da più di vent’anni nel campo dell’elaborazione progettuale edile, dell’impiantistica e delle infrastrutture ICT e building e che da qualche anno ha ampliato le sue attività con realizzazioni nei settori edilizia e impiantistica.

Formata da un team di professionisti con spiccata capacità gestionale di progetti complessi e tecnologicamente innovativi per primari Enti pubblici, privati e per grandi aziende nazionali, Magicom si distingue per la qualità dell’accompagnamento dei propri clienti in tutto l’arco di vita del progetto: dallo studio di fattibilità, alla direzione, fino alla sua completa realizzazione.

Le principali attività di Ingegneria di Magicom riguardano la progettazione e il coordinamento in materia di sicurezza e salute per i programmi del Ministero di Giustizia (Amministrazione Penitenziaria), del Ministero dell’Economia e delle Finanze (SOGEI) e del Ministero della Difesa (Teledife, DAT, COI, UFAULAV). Numerose anche le attività installative svolte per clienti istituzionali e privati: impianti elettrici e di automazione, impianti trasmissione dati ed elettrico, installazione e certificazione reti in fibra ottica, adeguamento strutture didattiche, Lan classificate.

Le competenze di Magicom sono complementari a quelle delle altre società del gruppo, in particolare PROGESI, e fortemente sinergiche tra loro.

Read more