Negli ultimi anni sono aumentati esponenzialmente il numero di attacchi informatici e le minacce digitali che possono mettere a rischio gli utenti della rete all’interno delle piattaforme social.

i casi di “data leak” che hanno coinvolto Facebook, Twitter e LinkedIn dimostrano come le piattaforme social siano sempre più colpite da attacchi informatici.

La società di sicurezza informatica slovacca ESET ha portato alla luce uno gli eventi di attacco più recenti, ovvero una campagna di spionaggio mobile, attiva da marzo 2020, attuata dal gruppo hacker BladeHawk, della durata un anno. I criminali hanno sfruttato sei profili Facebook per condividere contenuti per diffondere app di spionaggio sui gruppi pubblici di Facebook.

LEGGI ANCHE: America Latina, i governi contro i ricercatori indipendenti: il caso Access Now

Social e attacchi informatici

Secondo un rapporto del 2015 del New York Post, ogni giorno vengono compromessi circa 160.000 account Facebook. Secondo alcuni report, I tentativi di furto degli account aziendali si verificano, in media, quasi 30 volte all’anno per ogni organizzazione, ovvero quasi 3 attacchi al mese.

Gli utenti della rete devono porre la loro attenzione ad eventuali tentativi di attacco o furto di informazioni attraverso link malevoli contenenti spyware/malware o falsi messaggi.

Continua a leggere su