A cura di Lorenzo Tuzi

Ha ufficialmente inizio la missione Crew-1. È finalmente avvenuto il lancio della navicella sviluppata da SpaceX per la NASA verso la Stazione Spaziale Internazionale con quattro astronauti a bordo. 

“Con il test effettuato lo scorso maggio, è il secondo lancio con esseri umani dal suolo statunitense dal 2011”. Dopo la chiusura da parte della NASA del programma spaziale degli Space Shuttle, gli Stati Uniti tornano a far volare i loro astronauti con un proprio veicolo grazie alla collaborazione tra la NASA e la società di Elon Musk.

Crew Dragon ha già ottenuto la certificazione NASA per il mercato del turismo spaziale e, se la missione andrà a buon fine, potrebbe diventare “la prima capsula privata certificata” per il trasporto turistico.

Il lancio di SpaceX fa riflettere sul ruolo del settore privato all’interno del mondo dell’innovazione. Con gli investimenti effettuati è stato infatti possibile creare le potenzialità per aprire le porte ad un nuovo settore economico e ad una fonte di risparmio efficiente per affrontare nuove missioni spaziali ad un costo inferiore. Prima del suo arrivo e dopo il fallimento di Starliner, era, infatti, necessario affidarsi alle capsule Sojuz, con una capienza minore di numero di passeggeri a bordo.

Dal 2009 al 2019 sono stati investiti un totale di 25,7 miliardi di dollari in 535 startup e a livello mondiale la Space Economy vedrà lo sviluppo delle tecnologie aerospaziali anche verso applicazioni su telecomunicazioni, difesa, sicurezza, agricoltura, logistica e meteorologia, con una previsione pari a 360 miliardi di dollari di investimenti nel 2045.

LEGGI ANCHE: Cosa prevede il progetto Ue per servizi di mobilità nelle regioni rurali

Non solo SpaceX, il settore privato emerge anche in Italia ed Europa

Gli USA non sono, tuttavia, gli unici che si sono affidati ai player di mercato. In Europa, grazie ai fondi d’investimento delle cosiddette venture capital, è stato possibile creare progetti internazionali incentrati sul dialogo tra il settore pubblico e privato.

A livello nazionale ed europeo ci sono stati molti passi in avanti per potenziare a livello economico la space economy.

Continua a leggere su