di Cino Repetto e Elena Cosso

LA MOBILITA’ ELETTRICA PER IL “NEW NORMAL”

Negli ultimi mesi, la pandemia COVID-19 ha modificato in tutto il mondo le abitudini della popolazione, tra cui quelle relative al bisogno di viaggiare e al modo di spostarsi.

Dopo la fase di lockdown i cittadini hanno infatti ripreso a vivere secondo una nuova “normalità”, che secondo gli esperti non si traduce solo in una temporanea risposta alla pandemia, ma che andrà a modificare in maniera permanente le abitudini della popolazione.

La paura dei contagi e le diverse restrizioni (l’uso obbligatorio delle mascherine, il rispetto del distanziamento sociale, etc…) hanno colpito duramente il settore del trasporto pubblico spingendo le persone a cercare alternative più sicure.

È stato così osservato un aumento sia della mobilità privata tradizionale, sia della domanda di noleggio (servizi di sharing) e di acquisto di veicoli elettrici leggeri (EL-V). Questi ultimi, in quanto mezzi di trasporto individuali (scooter, biciclette, monopattini), a cielo aperto e di facile disinfezione, sono diventati sempre più attraenti per il pubblico come opzione alternativa sia al trasporto pubblico che all’uso dell’auto propria.

Mobilità

Oltre al tema prioritario della sicurezza, due fattori hanno contribuito all’attrattività dei veicoli elettrici leggeri:

  • la sensibilità dei cittadini verso il tema della sostenibilità: rispetto ai veicoli tradizionali endotermici, gli EL-V non hanno un impatto ambientale diretto sul territorio, in quanto le loro emissioni di CO2 sono eventualmente decentralizzate nel luoghi di produzione di energia elettrica, non in quelli di consumo)
  • l’economicità dei costi di gestione e di utilizzo, soprattutto qualora l’investimento iniziale risulti parzialmente coperto dagli incentivi pubblici..

Conseguentemente, in tutti i Paesi si è assistito, nelle settimane immediatamente successive al lockdown, ad una repentina impennata del mercato degli EL-V, peraltro già da anni in trend di crescita negli ultimi anni.

Continua a leggere su Medium.