Fonte: Attacco hacker ad AstraZeneca: Nord Corea accusata di rubare dati sul vaccino Covid

A cura di Lorenzo Tuzi

AstraZeneca, un’azienda globale biofarmaceutica attiva nella ricerca scientifica, sviluppo e commercializzazione di farmaci che ha preso parte alla ricerca del vaccino anti COVID-19, è stata vittima di nuovi attacchi hacker.

Secondo Reuters, sarebbero coinvolte entità Nord Coreane e Russe. Infatti, le modalità di attacco  farebbero pensare al coinvolgimento di uno dei due paesi, o ad entrambi.

Analogamente, proprio questa estate Regno Unito, Stati Uniti e Canada hanno affermato il coinvolgimento della Russia negli attacchi cyber contro le strutture addette alle ricerche per il vaccino, tramite il gruppo APT29, già coinvolto nel 2016 nell’attacco informatico ai server dello partito democratico statunitense.

LEGGI ANCHE: Intelligenza Artificiale e Sanità, una Rivoluzione in Accelerazione — Parte 2

Non solo AstraZeneca, tutta la sanità è a rischio

Nonostante i dati incerti, emerge una sospetta analogia con gli eventi recentemente denunciati da Microsoft che hanno registrato attacchi contro ospedali, organizzazioni sanitarie internazionali e aziende farmaceutiche.

I target degli attacchi informatici di questi ultimi mesi sono quindi ospedali, centri di ricerca e sviluppo e case farmaceutiche, per esfiltrare dati personali e documenti sui vaccini che sono attualmente in fase di test. 

Continua a leggere su