L’atterraggio di Perseverance su Marte è un evento recente che determina l’imponente crescita del settore della Space economy.

Nell’ultimo decennio il mercato della space economy, oltre ad essersi espanso, è diventato molto dinamico ed ogni anno sorgono in tutto il mondo nuove start-up e player di mercato privati. Tra i più famosi troviamo Elon Musk o Jeff Bezos, ma tanti altri hanno fatto il loro ingresso in questo segmento di mercato.

Secondo Space Capital, società di venture capital che investe nel settore dell’economia spaziale, a livello globale l’investimento azionario dell’ultimo decennio in questo mercato è stato di ben 177,7 miliardi di dollari e solo nel 2020 l’investimento totale in infrastrutture è cresciuto di 8,9 miliardi di dollari.

Il 75% dei fondi d’investimento proviene dai due principali investitori: Cina e Stati Uniti, ma anche a livello europeo crescono gli investimenti.

LEGGI ANCHE: Cyber attack, le autorità ucraine prese di mira dai russi

Un mercato in costante crescita

A livello finanziario la space economy sembra uno dei settori più redditizi su cui investire al momento e, secondo la banca statunitense Morgan Stanley, l’economia spaziale potrebbe diventare entro il 2040 la nuova industria del valore di un “trilione di dollari”.

Non a caso questo settore porterà alla nascita di nuovi servizi digitali, come per il caso Starlink, la costellazione satellitare di Elon Musk che adesso sta puntando al lancio della connettività con i veicoli stradali, aerei e marittimi tramite la sua rete di satelliti.

Il settore aerospaziale ha fatto inoltre nascere un nuovo rapporto tra settore pubblico e privato. Queste due realtà stanno infatti collaborando a stretto contatto a livello economico e strategico per rendere la space economy un territorio fertile anche per i player di mercato più giovani.

Il mercato spaziale è oggi al centro degli investimenti globali.

Continua a leggere su