Gli attacchi informatici sono diventati sempre più numerosi. Attori malintenzionati e cyber criminali sfruttano una gamma sempre più ampia di vulnerabilità e metodi di attacco per tentare di appropriarsi dei dati delle organizzazioni e degli utenti.

La risposta del Regno Unito  alla crescente minaccia informatica globale con la National Cyber ​​Force (NCF), una task force creata in collaborazione con il Ministero della Difesa e il servizio di intelligence (GCHQ). Il team collaborerà anche con le forze dell’ordine e partner internazionali per contrastare le minacce informatiche volte a minare la sicurezza nazionale.

LEGGI ANCHE: Ita e la guerra degli slot Alitalia lanciata da Ryanair, easyJet e Wizz Air

Minacce cyber e sicurezza nazionale ed internazionale

Il Regno Unito sta investendo in difese di cyber security in grado di contrastare le minacce informatiche nazionali ed internazionali, anche direttamente in scenari operativi, per prevenire e contrastare potenziali attacchi come il WannaCry del 2017.

Nelle operazioni e nei compiti della task force NCF c’è un equilibrio tra i principi di attacco e difesa. Questo è infatti fondamentale per agire in modo responsabile ed etico nel settore della cyber security ed evitare la nascita di vulnerabilità scaturite da strumenti di attacco estremamente performanti, senza però strumenti di difesa adeguati e resilienti con cui difendersi.

Continua a leggere su